Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
ARCI Caccia Comitato Regionale Veneto-info@arcicacciaveneto.it-                             Stadio Euganeo Trib.Ovest Viale Nereo Rocco, 60                  35138 PADOVA (PD)                        Tel: 049/618058 Fax: 049/8641756  Pec: arcicacciaveneto@pec.it

www.arcicacciaveneto.it

ARCI Caccia Comitato Regionale Veneto-info@arcicacciaveneto.it- Stadio Euganeo Trib.Ovest Viale Nereo Rocco, 60 35138 PADOVA (PD) Tel: 049/618058 Fax: 049/8641756 Pec: arcicacciaveneto@pec.it

Caccia in deroga Summit in Regione per cercare un “sì”.

com

Articolo apparso sul Giornale di Vicenza 8/8/2013

VENEZIA Caccia in deroga e capanni. L'estate infuoca il dibattito tra le doppiette venete. Martedì si è tenuto un incontro tra associazioni venete e l'assessore regionale Daniele Stival: ne danno notizia con altrettante note Italcaccia (Gianni Garbujo) e Arcicaccia (Giuliano Ezzelini Storti) che precisa: «Oltre a noi di ArciCaccia c'erano Eps, Anuu, Fidc, Libera Caccia, Enal Caccia, Italcaccia». Dall'incontro è emerso che ci sono effettivamente forti paletti posti dall'Ue per la concessione della caccia in deroga, e che la nuova legge “Comunitaria” varata a Roma crea altre difficoltà. Inevitabile quindi che si rinfochi la polemica con le ultime dichiarazioni dell'on. Sergio Berlato, storico riferimento di Confavi. «Berlato chi l'ha visto? Ue e Stato italiano - attacca Stival - ci hanno scritto ancora una volta che le delibere così come predisposte negli ultimi 10 anni non verranno più accettate». «E nei giorni scorsi la maggioranza parlamentare Pd-Pdl, col supporto di Sel, Scelta Civica e M5S, ha approvato la cosiddetta Legge comunitaria 2013 recependo ulteriori paletti per attivare le deroghe e tagliando di fatto ogni potere alle Regioni. La Lega ha votato contro». Rincara la dose Garbujo (Italcaccia), che accusa Berlato di aver prodotto pochi fatti e si schiera invece con l'on. Scottà (Lega) «che senza chiedere tessere o voti si è messo a disposizione depositando subito interrogazioni , la prima molti mesi prima di Berlato, e ha seguito direttamente la questione deroghe in Europa». Ora «risulta che la Regione ha tutte le intenzioni di darci le cacce in deroga trovando una soluzione di comune accordo e con l'appoggio di europarlamentari disponibili». Quanto ai capanni, Ezzelini Storti (Arcicaccia) sottolinea che nella riunione sono stati tutti d'accordo che l'ultima delibera della Regione, che integra il Calendario venatorio, non risolve «il problema paesaggistico» sollevato dalla Corte costituzionale. «Come ArciCaccia Veneto abbiamo suggerito un iter interpretativo»: sarà presentata una memoria «elaborata dalla nostra struttura nazionale con legali specializzati che aiuti ad adottare velocemente una delibera della Regionale, vista l'emergenza, che dia risposta anche su questo aspetto».P.E.

Print
Repost
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post